Richiedete informazioni e preventivi utilizzando il nostro form

Compila ed invia il form

Gli acciai comuni sono composti da: ferro, carbonio e tracce di altri componenti.
Vengono definiti acciai quelle leghe ottenute dalla fusione di minerali di ferro, carbonio e altri elementi importanti per l’elevata resistenza meccanica. Il tenore del carbonio determina le proprietà dei diversi acciai. L’impiego di materiali metallici nella costruzione di edifici risale alla preistoria. L’era dell’acciaio ha inizio a metà dell’800 con l’innovazione dei sistemi di produzione che ampliarono le applicazioni del materiale. L’uso dell’acciaio determinò un’innovazione non solo della tecnica costruttiva ma anche dei linguaggi architettonici. Oltre al carbonio possono essere presenti ulteriori elementi aggiunti per lo più sotto forma di ferroleghe. Esistono moltissimi tipi di acciaio, le cui composizioni e denominazioni sono stabilite da apposite norme tecniche: in Europa le euronorme (EN) emesse dal Comitato Europeo di Normazione (CEN).

Gli acciai possono anche essere classificati in:

  • gruppo I (UNI EN 10027-2): acciai di base e di qualità, detti anche acciai da costruzione di uso generale.
  • gruppo II: acciai speciali, differiscono dagli altri acciai per la loro composizione chimica e per il trattamento termico che subiscono che conferisce a questi acciai particolari caratteristiche meccaniche.

LUNGHEZZA DELLE BARRE
Standard: 6m – 12m
Lunghezza a richiesta: max 16m
Taglio a misura meccanico

CONDIZIONI TECNICHE DI FORNITURA
I profilati vengono forniti con le superfici esterne ed interne allo stato grezzo (con l’asportazione del cordolo di saldatura esterno) come risultato dal processo di fabbricazione. Le estremità dei profilati sono grezze, non intestate e non sbavate. A richiesta vengono forniti i certificati relativi ai collaudi sui profilati e sui materiali impiegati, con le caratteristiche chimiche e fisiche rilevate dal laboratorio prove.

Il sagomario dei prodotti siderurgici è stato predisposto dalla Vicini S.p.a. ricavando i dati da pubblicazioni fornite dai principali produttori nazionali. Si declina quindi ogni responsabilità derivante errori o inesattezze riferibili alle tabelle.